Via della stazione 64  6780 AIROLO
Vai ai contenuti

CONDUTTIVI E STATICO DISSIPATIVI

Le cariche elettrostatiche devono essere disperse in modo  controllato per evitare che      possano verificarsi anomalie di funzionamento delle apparecchiature e danni notevoli a:

  • Componenti ed equipaggiamenti elettronici
  • Cicli produttivi
  • Strumenti di misura



fs ggff f   ..    

Le cariche elettrostatiche si generano per sfregamento e distacco di due materiali a contatto (carica triboelettrica) oppure in seguito all’azione di un campo elettrico su uncorpo (induzione elettrostatica).
L’entità della
carica dipende soprattutto dalla tendenza dei materiali in questione a caricarsi elettrostaticamente e dalla percentuale di umidità ambientale.  Il fenomeno più conosciuto di scarica elettrostatica (Electro-Static Discharge – ESD) è quello della scarica dei fulmini durante un temporale.
L'utilizzo di pavimenti statico dissipativo oppure conduttivi, permette che le cariche elettrostatiche non interferiscano con il buon funzionamento delle attrezzature.   I pavimenti con proprietà elettrostatiche che devono essere incollati e collegati a terra in modo conduttivo per offrire una protezione sufficiente.   Importante è  la  corretta pulizia e manutenzione del pavimento statico dissipativo oppure conduttivo onde evitare  che le sue proprietà elettrostatiche non agiscano come previsto. Sale operatorie, settori industriali o artigianali per la produzione di telefoni, robot, computer, ed altri componenti elettronici sono gli ambienti ove più sono necesari i pavimenti statici dissipativi o conduttivi. I pavimenti impiegati nel controllo dell'ESD sono suddivisi soprattutto in base alla loro resistività superficiale:




Pavimenti Conduttivi

da 0 a 105 ohm

Pavimenti Statici-Dissipativi

 da 105 a 1012 hom